Polvere

di Iolanda Spiezia

Se dovessi scegliere quale polvere essere, 

immagino quella che si deposita su uno specchio. 
Uno specchio che da anni non vede più alcun riflesso.
In un giorno, non diverso dagli altri, 

immagino che quella superficie 

venga accarezzata da una mano che, 

con un gesto semplice ma deciso, 

spazzi via quella polvere fastidiosa ma inevitabile, 

quasi necessaria perché possa, 

una volta dispersa nell’aria, 

riportare alla luce il viso di una donna, 

stanco, pieno di solchi profondi 

ma dallo sguardo ancora appassionato, curioso, vivo.
Domani quella donna si sveglierà 

e chiederà a quello specchio 

una parte dimenticata di sé.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...